Ti consiglio

  • ALIMENTAZIONE SANA

    Il pesce occupa un posto importante tra gli alimenti leggeri e salutari. I nutrizionisti ne consigliano un consumo costante almeno 2-3 volte la settimana e le campagne di educazione alimentare ne hanno messo in luce le proprietà protettive per la salute. Infatti gli acidi grassi insaturi contenuti in questo alimento sembrano possedere proprietà anticoagulanti, anti-ipertensive e anti-infiammatorie con influenze positive sul mantenimento del livello ematico ottimale di "colesterolo buono" nel sangue.

  • CONSERVARE I MIEI PRODOTTI

    Perché si possa parlare di surgelazione, deve essere effettuata almeno una congelazione rapida, che segue una preventiva refrigerazione a temperature prossime agli 0°C. La durata effettiva del congelamento non deve essere superiore alle quattro ore. Durante tutta la vita del prodotto, dall’uscita dall’apparecchiatura surgelante alla vendita al consumatore, questo deve essere mantenuto ad una temperatura che non superi i –18°C (rispetto della catena del freddo). Sono consentite solamente brevi fluttuazioni verso l’alto non superiori a 3°C, sia nella fase di trasporto che in quella di vendita (armadi e banchi frigoriferi per la vendita al consumatore). Pertanto, i termometri non devono mai rilevare temperature superiori a –15°C, che comunque sono tollerate solo per brevi periodi (art. 4 del DLgs n. 110/1992).

  • CONSUMARE I MIEI PRODOTTI

    L’ittico surgelato è ormai entrato stabilmente nelle abitudini alimentari degli Italiani, senza risentire in maniera eccessiva del calo dei consumi. Ciò lo si deve soprattutto al contenuto di servizio e quindi alla percezione di estrema funzionalità. A differenza del fresco, si consuma esattamente ciò che si compra, assicurandosi un prodotto già pulito, cucinabile in poco tempo anche da chi non possiede particolari competenze.

  • PERCHE' SCEGLIERE IL SURGELATO?

    I prodotti ittici surgelati sono una garanzia di qualità. E' un vizio italiano quello di ritenere il surgelato un prodotto di qualità inferiore. Non è vero. Sfido che si riesca a riconoscere in un ristorante il pesce fresco da quello surgelato, se non fosse per quel marchietto di infamia, quell'asterisco che la normativa impone. Quanti di noi comprano il pesce in pescheria e poi lo congelano tra le mura domestiche? Eppure il pesce surgelato industrialmente è di qualità estremamente superiore rispetto a quello che possiamo fare noi a casa.